Sei qui:

Comunicati Stampa - Comune di Sant'Elpidio a Mare

PULIZIA DELLE STRADE

PDF Stampa E-mail
PULIZIA DELLE STRADE CON CONTROLLO DELLA SOSTA
SPERIMENTALE A CASETTE D'ETE
 
SANT'ELPIDIO A MARE (04.11.2015) - E' stato attivato nei giorni scorsi il servizio di spazzatura delle strade con controllo delle auto in sosta. Non si ha più intenzione di essere tolleranti con chi non rispetta i segnali di divieto di sosta per permettere la pulizia delle strade e si è iniziato ad attuare un modo operativo, in via sperimentale, partendo da Casette D'Ete. Domani (giovedì) e venerdì a chi non rispetterà i divieti di sosta negli orari in cui è prevista la pulizia saranno messi degli avvisi, come fatto la scorsa settimana. Poi, però, si passerà alle multe.
"Fin dalla mia campagna elettorale ho sempre detto che per garantire la pulizia delle nostre strade è necessaria anche la collaborazione degli automobilisti che devono rispettare i divieti per permettere alle macchine di pulire le zone interessate - osserva il Sindaco, Alessio Terrenzi - fino ad ora siamo stati tolleranti ma ora è il momento di iniziare ad operare in altro modo. I divieti ci sono per gli orari indicati e mi auguro che gli automobilisti vogliano comportarsi in modo diligente per permettere che le operazioni di pulizia possano svolgersi con regolarità. Per questa settimana, come per la scorsa, si sarà tolleranti e sulle auto che non rispettano il divieto saranno lasciati degli avvisi ma dalla settimana prossima chi non rispetterà il divieto di sosta sarà multato: ciò non avverrà per spirito persecutorio, assolutamente, ma affinché venga garantito il rispetto delle regole, per una città più pulita!".
 

NUOVI SOPRALLUOGHI DELLA SOVRINTENDENZA

PDF Stampa E-mail
QUESTA MATTINA SOPRALLUOGHI CON LA SOPRINTENDENZA NEL TERRITORIO ELPIDIENSE
 
SANT’ELPIDIO A MA RE (03.11.2015) – Questa mattina l’Assessore al Patrimonio Norberto Clementi e l’Assessore al Centro Storico Matteo Verdecchia hanno effettuato, insieme all’arch. Mazzoni della Soprintendenza (e ai responsabili dell’ufficio tecnico comunale), un sopralluogo in diverse zone del territorio rispettivamente alla Chiesa dell’Ospedale, all’ex Consorzio Agrario di Casette d’Ete, all’ex Centrale Elettrica nel quartiere Luce e al palazzo Menghetti.
“Si è trattato di un incontro programmato da tempo – fa sapere l’Assessore Clementi in merito – e sono state fatte delle visite propedeutiche ad interventi strutturalmente realizzabili nei vari siti. Abbiamo voluto verificare, assieme alla Soprintendenza, cosa potesse essere fattibile e cosa, invece, no, nelle varie strutture. Ora abbiamo un’idea più chiara e gli uffici si metteranno al lavoro per dare corpo a delle idee che già ci sono. L'intenzione è quella di andare spediti ma per certi interventi, soprattutto in strutture particolari, non si può e non si vuole agire in modo avventato”.
In particolare, per quanto riguarda l’ex Consorzio di Casette, sarà emesso un bando per un concorso di idee in base al quale individuare ciò che i tecnici suggeriranno per quel sito.
“Per il resto – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – ci sono delle idee in ballo ma vanno perfezionate e condivise. Si è trattato, comunque, di un incontro importante per poter andare avanti con cognizione di causa”.
 

SOPRALLUOGO FOSSO FONE LEBRIGE

PDF Stampa E-mail
SOPRALLUOGO CON LA SOPRINTENDENZA QUESTA MATTINA SUL FOSSO FONTE LEBRIGE ZONA MOLINO- (LUCE)
 
SANT’ELPIDIO A MARE (30.10.2015)– Questa mattina si è svolto un sopralluogo al cantiere per i lavori sul fosso Fonte Lebrige in zona Molino (Luce) a seguito del rinvenimento, durante i lavori, di un manufatto che è stato poi qualificato come “fornace per mattoni grandi”, risalente ad un’epoca in via di definizione. All’indomani del rinvenimento di tale manufatto durante gli scavi la ditta esecutrice dei lavori aveva provveduto immediatamente a segnalare il tutto alla Sovrintendenza e l’Amministrazione Comunale si è subito mossa per poter organizzare l’incontro odierno e definire, alla luce di quanto verificato, come procedere. All’incontro hanno partecipato la dott.ssa Profumo (Sovrintendenza), il dott. Tadolti  (ditta Abaco assistente agli scavi), i responsabili tecnici della Socab (ditta affidataria dei lavori), il direttore dei lavori ing. Laureti, gli Assessori Norberto Clementi e Matteo Verdecchia nonché il personale dell’ufficio tecnico comunale.
“Nel corso del sopralluogo – osserva Clementi – si è verificata la tipologia del manufatto rinvenuto: si è deciso che l’archeologo potrà continuare ad effettuare gli scavi per definire con maggiore esattezza le caratteristiche della fornace e datarla ed il cantiere è stato immediatamente riavviato visto che i lavori prevedono di intervenire anche in altra zona per cui le due cose, per il momento, non interferiscono l’una con l’altra”.
“Non appesa siamo stati messi al corrente del rinvenimento si è subito cercato di provvedere affinché si potesse stabilire al più presto la ripresa dei lavori – aggiunge il Sindaco Terrenzi – vista l’importanza dell’intervento sul fosso in oggetto. Saranno effettuati tutti gli approfondimenti del caso e il cantiere, intanto, sta andando avanti. Siamo stati così veloci perché all’epoca l’Amministrazione Comunale fu previdente ebbe l’intuizione di segnare l’intervento alla Sovrintendenza in quanto sito archeologico per avere tutte le autorizzazioni del caso. Va precisato che Telecom, Enel, Tennacola, tutti gli enti che stanno già lavorando nella zona, non hanno avuto alcuna conseguenza sul loro lavoro da questo rinvenimento”. 
 

ZIA CATERINA IN CITTA'

PDF Stampa E-mail
ZIA CATERINA OSPITE DELLE SCUOLE ELPIDIENSI
 
SANT’ELPIDIO A MARE (30.10.2015) – Intensa mattinata, quella di oggi, per le scuole elpidiensi in occasione della visita di un’ospite speciale. Stretta nei suoi coloratissimi abiti, a bordo del suo altrettanto coloratissimo taxi, Zia Caterina ha portato tra i bambini delle scuole primarie del Capoluogo e di Casette d’Ete un messaggio d’amore e di speranza. A fare da cicerone è stato il Sindaco, Alessio Terrenzi, che ha risposto con entusiasmo alla possibilità di ospitare un personaggio tanto particolare pe diffondere un così importante messaggio d’amore: ognuno è speciale e può fare qualcosa per chi è meno fortunato. Ognuno nel suo piccolo può essere messaggero d’amore proprio come fa lei, Zia Caterina, che con il suo taxi offre corse gratuite a bambini malati, costretti a raggiungere gli ospedali per curarsi. Il suo taxi è diventato un luogo dei sogni per i più piccoli “…affinché il viaggio verso un luogo di cura possa essere comunque un viaggio fantastico e sereno”, dice Zia Caterina. Accompagnata da uno dei bambini supereroi di cui parla, tra l’altro, nel suo libro, Zia Caterina al Capoluogo è stato ospite nell’ambito del progetto Libriamoci che ha visto insegnanti e bambini impegnati con la promozione della lettura nelle scuole. La simpaticissima ospite ha arricchito il programma degli incontri a cui hanno partecipato anche Alessandro Maranesi con i suoi collaboratori e l’autrice Barbara Cerquetti. Progetto che per il Capoluogo si concluderà domani mattina, sabato 31, con un flash mob letterario davanti al piazzale della scuola.
Un’esperienza unica, quella vissuta dagli alunni grazie alla presenza di Zia Caterina che ha li ha invitati a farsi messaggeri d’amore affinché chi si trova a vivere momenti difficili, come i “supereroi” – bambini che affrontano con coraggio una malattia – possano avere la forza e la carica giusta per guardare al futuro con fiducia.
“Ringrazio il nostro concittadino Cristiano Niccià che ci ha dato la possibilità di conoscere il progetto che zia Caterina sta portando avanti – commenta il Sindaco, Alessio Terrenzi, che è stato tutto il mattino con Zia Caterina e con gli alunni delle scuole - Un progetto che prevede non solo il trasporto per i bambini con il taxi ma anche l’allestimento di un camper che possa dare maggiore comfort nei viaggio della speranza. E ringrazio lei per la positività che trasmette e per il lavoro che svolge accanto a chi è in difficoltà. Grazie anche al Dirigente Scolastico Giocondo Teodori che ci ha permesso di portare Zia Caterina nelle scuole per arrivare ai più piccoli, affinché possano farsi portatori di un messaggio d'amore nella loro vita, nelle loro famiglie. Un ringraziamento particolare va agli insegnanti che hanno accolto con tanto entusiasmo la nostra proposta ed ai bambini che hanno accolto Zia Caterina con tanto calore e spontaneità”.
 
Altri Articoli...
Pagina 6 di 239