Sei qui:

Comunicati Stampa - Comune di Sant'Elpidio a Mare

SOLIDARIETA' A DI MATTEO

PDF Stampa E-mail
IL SINDACO HA INCONTRATO LA REDAZIONE DI ANTIMAFIA DUEMILA
SOSTEGNO DA PARTE DEL SINDACO A DI MATTEO E AL LAVORO CHE STA PORTANDO AVANTI
 
SANT'ELPIDIO A MARE (10.11.2015) – La scorsa settimana il Sindaco Alessio Terrenzi e l’Assessore alla Cultura Stefania Torresi hanno incontrato la redazione di Antimafia duemila. L’occasione è stata propizia, da un lato, per rinnovare da parte del Sindaco il sostegno al sostituto procuratore di Palermo Antonio Di Matteo, magistrato che indaga sulla trattativa Stato-mafia, così come per discutere di possibili iniziative da mettere in cantiere, da qui in avanti, nel territorio, a sostegno del suo impegno. Un impegno, quello del Sindaco, che non è nuovo visto che anche lo scorso anno non solo scrisse una lettera di solidarietà ad Antonio di Matteo ma manifestò tale solidarietà partecipando ad un sit in organizzato in piazza Matteotti.
 
Una delle iniziative più prossime organizzate in tal senso è la manifestazione nazionale che si terrà a Roma, sabato 14 novembre, dal titolo “Rompiamo il silenzio”, a sostegno di Di Matteo e del suo impegno.
 
L'iniziativa promossa da Salvatore Borsellino, le Agende Rosse e Scorta Civica Palermo, a cui prenderanno parte cittadini da tutta Italia, prende spunto dalle recenti notizie sul progetto di attentato ancora esistente nei confronti del magistrato. Lo scorso 25 settembre alcuni giornali hanno riportato le dichiarazioni del pentito Francesco Chiarello che, confermando quanto già riferito da altri tre collaboratori di giustizia (Vito Galatolo, Carmelo D'Amico e Stefano Lo Verso) sul progetto di morte, ha rivelato di aver saputo che il tritolo giunto a Palermo (circa duecento chili) sarebbe stato spostato in un luogo sicuro.
Si è deciso di scendere in piazza per #rompereilsilenzio, far sentire al magistrato la vicinanza di tanti italiani onesti e, soprattutto, chiedere ai vertici dello Stato di non ripetere lo stesso errore del passato, lasciando solo chi è in prima linea per scoprire la verità su quanto avvenuto dal biennio stragista del '92-'93 in poi.
 
“Personalmente non potrò partecipare alla manifestazione per degli impegni già assunti in precedenza – fa sapere il Sindaco Terrenzi – ma il mio sostegno alla figura e all’impegno di Di Matteo è totale”.
 

OTTO DICEMBRE ACCENSIONE DELLE LUMINARIE IN CITTA'

PDF Stampa E-mail
L’OTTO DICEMBRE ACCENSIONE DELLE LUMINARIE
ED INIZIATIVE IN CONTEMPORANEA IN TUTTO IL TERRITORIO
GRAN LAVORO DI SQUADRA IN VISTA DELL’AVVIO DELLE FESTIVITA’ NATALIZIE
 
SANT'ELPIDIO A MARE (10.11.2015) – La città è in fermento in vista dell’apertura delle manifestazioni natalizie che, quest’anno, per la prima volta, avverrà in contemporanea al capoluogo e nei quartieri con accensione delle luminarie e piccoli eventi in ogni zona.
La data scelta è quella dell’otto dicembre: ci si ritroverà a partire dalle ore 16.30 per attendere, all’imbrunire, l’accensione degli abeti natalizi e dare il via alle iniziative collaterali attorno alle quali in tanti stanno lavorando.
“L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Pro Loco, ha coinvolto scuole, associazioni, comitati, centri anziani, commercianti, oratori, parrocchie, centri di aggregazione giovanile, Ente Contesa, Contrade, Delegazioni, affinché si lavorasse in modo corale attorno a questo evento – osserva l’Assessore alla Cultura Stefania Torresi che sta coordinando il lavoro – con l’obiettivo di dare vita ad una manifestazione diffusa, su tutto il territorio che dia avvio al Natale. La risposta è stata molto positiva: in tanti si sono messi al lavoro per fare la propria parte e sono certa che si otterrà un eccellente risultato. Si sta lavorando di gran lena, con il massimo impegno, sia per gli addobbi degli abeti che saranno curati dalle scuole che per la realizzazione di manufatti per l’organizzazione dei mercatini che saranno proposti al capoluogo così come nei quartieri. Saranno proposti anche intrattenimenti di vario tipo ed ogni zona si identificherà con una diversa proposta”.
 
“Vedo un grande attivismo in città – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – per la messa a punto dell’evento di apertura del Natale. Quest’anno si è voluto sperimentare un modo nuovo di dare il via alle festa natalizie e ringrazio l’Assessore Torresi per l’impegno che ha messo in campo per incontrare e coinvolgere le tante realtà che sono operative nella nostra Città. Ringrazio fin d’ora tutti coloro che stanno lavorando: gli insegnanti e gli alunni delle scuole, i genitori, i membri delle varie associazioni, la Pro Loco, Ente, Contrade e Delegazioni i giovani, gli anziani, i commercianti. Ognuno sta facendo la propria parte mettendo in campo le proprie idee e capacità ed è bello iniziare a respirare, già dal fermento dei preparativi, il vero spirito del Natale, fatto di collaborazione e lavoro di squadra. L’Assessore Torresi sta lavorando per creare un’ampia sinergia, coinvolgendo persone di tutte le età ed impegnate nei vari settori della vita sociale: sta portando avanti un gran lavoro e la ringrazio per questo”.
 
A breve saranno messi a punto i programmi delle singole zone così come saranno definiti gli ultimi aspetti relativi all’intero cartellone natalizio che sarà diffuso appena possibile.
 

QUESTA MATTINA LA CERIMONIA DEL QUATTRO NOVEMBRE

PDF Stampa E-mail

QUESTA MATTINA LA CERIMONIA DEL QUATTRO NOVEMBRE

SANT’ELPIDIO A MARE (07.11.2015) – Si è celebrata questa mattina, al Capoluogo così come a Casette e D’Ete e Cascinare, la cerimonia del 4 novembre, Giorno dell'Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate nel quale si celebra l’anniversario della vittoria e della fine della prima guerra mondiale per l’Italia a cento anni da quel triste evento.
Quest’anno il Sindaco ha voluto anche gli studenti accanto a se per questa occasione.
“Grazie alla collaborazione del Dirigente Scolastico e degli Insegnanti delle Scuole del nostro territorio  - ha detto il Sindaco nel salutare i presenti - alunni ed alunne dei nostri plessi scolastici sono qui con noi. Una partecipazione molto gradita e che dà a questa manifestazione maggior valore”.
Nel ricordare la conclusione della prima guerra mondiale e l’unificazione dell’Italia, il Sindaco ha fatto appello affinché i presenti, grandi e piccoli, vogliano unirsi a lui nell’adoperarsi, ognuno nel proprio quotidiano, a lavorare affinché la pace abbia la meglio sulla guerra. “Ognuno di noi può compiere scelte di pace nel suo piccolo perché la pace si costruisce ogni giorno, in ogni contesto – ha aggiunto - Possiamo impegnarci affinché ci sia più solidarietà tra i popoli. Non si possono chiudere delle porte e innalzare dei muri: non è così che si costruisce la pace. Bisogna dare delle risposte a chi ha fame e a chi vive in situazioni di sofferenza. Dobbiamo lavorare per diffondere la Democrazia in ogni contesto, per  garantire l’uguaglianza sociale, per permettere ad ognuno di poter esprimere liberamente il proprio pensiero. Non sono, purtroppo, concetti così scontati come si può pensare, visto che ci sono ancora limiti culturali molto radicati su questo fronte. Dobbiamo promuovere lo sviluppo e adoperarci, per quel che ci compete e per quanto ci è possibile, per fare in modo che i nostri giovani abbiano un futuro sereno: un futuro in cui li aspetti un lavoro, una società accogliente e solidale. Dobbiamo garantire maggiore giustizia e lavorare uniti, condividendo gli stessi obiettivi per il bene di una società che ha bisogno di esempi positivi”.
 

4 NOVEMBRE CON LE SCUOLE

PDF Stampa E-mail
SABATO MATTINA LA CERIMONIA DEL 4 NOVEMBRE
COINVOLTI GLI STUDENTI
 
SANT'ELPIDIO A MARE (05.11.2015) – Cambia il programma per la celebrazione del 4 novembre, ricorrenza dell’Unità d’Italia e della Festa delle Forze Armate. Nel territorio elpidiense la cerimonia si terrà sabato 7 novembre al Capoluogo, a Casette d’Ete e a Cascinare dove – grazie alla collaborazione del Dirigente Scolastico e degli insegnanti – saranno coinvolti anche gli alunni delle scuole del territorio.
Al Capoluogo il ritrovo è previsto per le ore 9.30 in piazza Matteotti con successiva partenza del corteo verso il monumento ai caduti, con l’accompagnamento della banda cittadina.
A seguire  ci si sposterà a Casette d’Ete alle ore 10.30 e alle 11.00 a Cascinare, in entrambi i casi con ritrovo in piazza.
“Quest’anno abbiamo voluto proporre l’iniziativa di sabato per poter coinvolgere anche i nostri studenti – osserva il Sindaco, Alessio Terrenzi – nella certezza che solo ricordando il passato si possa guardare avanti con fiducia e, in questo specifico caso, lavorando per costruire l’unità e la pace in ogni contesto. I nostri ragazzi e le nostre ragazza sono il futuro e la loro presenza darà un valore aggiunto in più ad una cerimonia che non è di solo appannaggio di chi è più avanti con l’età”.
Nell’occasione il Sindaco ricorda anche, con orgoglio, l’onorificenza assegnata dal Prefetto in occasione della cerimonia svoltasi mercoledì in Prefettura all’elpidiense Sauro Pieroni, per il lavoro manageriale sul marchio Kelton e l’attenzione dimostrata verso le fasce più deboli. Ricorda, inoltre, tre particolari riconoscimenti assegnati ad altri tre elpidiensi – Marcello Streppa, Pasquale Vagnozzi e Mario Vitali – donatori Avis, giunti al di sopra di cento donazioni annue.
“Si tratta di persone che si sono distinte sul lavoro e nella società civile – osserva il Sindaco – e che sono d’esempio per tutti noi: l’impegno di ognuno, nelle varie realtà quotidiane, è fondamentale per fare tesoro, ogni giorno, di quell’importante eredità che i nostri nonni ci hanno lasciato. Perché un’Italia libera e democratica è tale se sono le forze buone ad emergere di giorno in giorno. Questi nostri concittadini ne sono un chiaro esempio”.
 
Altri Articoli...
Pagina 5 di 239